In arrivo il sistema operativo Facebook OS

31 03 2013

XTK1CAK1--330x185-SDVP--330x185Il prossimo 4 aprile Zuckerberg svelerà la «nuova casa» su Android, un progetto sviluppato al fianco del reparto mobile di Google

Di illazioni su un probabile Facebookfonino ne sono state fatte a bizzeffe. Se ne era cominciato a parlare un paio di anni fa e di recente nell’ultima conferenza segreta all’inizio del 2013 quando invece Zuckerberg svelò la Graph Search . Con il passare del tempo sembra prospettarsi all’orizzonte un panorama diverso che però non discosterebbe più di tanto il social network da presentare una propria offerta al mondo dei telefonini. Il 4 aprile la stampa è stata invitata da Facebook ad un evento nella sede californiana di Menlo Park, dove il team capitanato da Zuckerberg presenterà un nuovo progetto legato ad Android.

 

“Venite a vedere la nostra nuova casa (home) su Android” – si legge sull’invito, un motivo per fare alcune speculazioni. Quelle più affermate sembrano propendere verso la presentazione di un sistema operativo Android personalizzato, totalmente votato all’esperienza Facebook. Non più quindi una soluzione hardware (quindi uno smartphone) ma una software per conquistare migliaia di navigatori e utenti mobili. Quando qualche tempo fa Zuckerberg dichiarò: “Non ha per noi senso costruire un telefonino” – forse si riferiva proprio a questo, lasciare che lo facciano gli altri, sviluppando in casa il sistema operativo. Secondo TechCrunch la parte hardware dell’operazione spetterebbe ad HTC, pronta a rifarsi dopo il flop di ChaCha e Salsa, smartphone che erano stati pensati proprio per gli appassionati di Facebook.

 

Con tali premesse è facile capire come sia molto logico per Facebook proporre una soluzione ottimizzata di Android che permetta di svolgere le principali funzioni del social network come integrazione di quello che già proposto dall’OS di Google. Un esempio? Scatto una foto, scrivo un messaggio, cerco in rubrica, sono tutte funzioni che permettono già di interagire con il social network, ma sempre in maniera “separata” dal sistema operativo di base. Un’integrazione più profonda tra piattaforma e software permetterebbe invece di mettere al centro il mondo Facebook di ogni utente, costruendo poi attorno il resto delle applicazioni preferite. Un po’ come fa Windows Phone con il motore di ricerca Bing; Facebook sarebbe il particolare motore di ricerca di Android. Se l’obiettivo è quello di coinvolgere maggiormente le persone e farle uscire dal recinto del social network la strada sembra giusta. L’illazione di un Facebook OS non faccia poi storcere il naso ai puritani, pensate che Amazon ha fatto lo stesso creando la propria versione di Android per il suo Kindle Fire, con i servizi Amazon al centro di tutto.

 

Altri rumors parlano invece di una presentazione ben più pacata ma ugualmente importante per chi utilizza Facebook in mobilità. La nuova “casa” di Facebook su Android potrebbe essere semplicemente un’applicazione mobile ridisegnata apposta per il sistema operativo di Big G, ottimizzata per gli schermi HD e oversize di alcuni produttori (come Samsung ed LG). Una voce che spiegherebbe meglio il termine “home” utilizzato dall’invito, ma che sarebbe un controsenso nell’ottica di unificare su tutte le piattaforme possibili le esperienze di utilizzo del social network, obiettivo tra l’altro ben evidenziato ed esposto all’ultima conferenza pubblica di marzo quando il team ha presentato il nuovo News Feed.


Azioni

Information

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: